Deprecated: Function set_magic_quotes_runtime() is deprecated in /home/robinedi/public_html/blog/textpattern/lib/txplib_db.php on line 14
Poche Chiacchiere: Siamo tutti Africani

Siamo tutti Africani

L’elezione di Barak Obama alla presidenza degli Stati Uniti d’America, il 4 novembre scorso, non può che farmi immensamente piacere. La sua vittoria, in primo luogo scongiura la malaugurata evenienza di un altro quadriennio a guida repubblicana e quindi rompe definitivamente con la disastrosa era Bush junior. Non solo, la politica annunciata dai democratici sembra infatti orientarsi nelle intenzioni verso un cambio di marcia nettissimo. Sul piano interno, Obama vuole rimettere al centro della politica americana la classe media, con tutta una serie di proposte che dovrebbero andare verso un maggior sostegno alle classi più deboli, vittime in questi anni sempre più di un capitalismo finanziario senza scrupoli. Si sono sentite proposte come la promessa di un forte sostegno dello Stato per dare più dignità ai poveri e per allargare il diritto allo studio e alla sanità e alla casa. Parole a dir poco rivoluzionarie, in una nazione che da sempre ha fatto in ogni campo, della proprietà privata e della libera iniziativa, il suo vanto. Sul piano estero, Obama sembra voler velocemente, per quanto gli sarà possibile, uscire dalle varie guerre in cui il suo predecessore ha fatto ripiombare gli Stati Uniti in questi anni. E anche questa sembra un bella notizia. Ma, in attesa che le buone intenzioni come al solito vengano seguite da fatti concreti, di certo, un evento epocale è già avvenuto. Un uomo di colore, un afroamericano, votato dalla stragrande maggioranza degli statunitensi, è diventato il presidente degli Stati Uniti. Basterebbe citare Martin Luther King, tanto per capire di cosa stiamo parlando.

Se ne sono accorti tutti, meno, sembra, il nostro Presidente del Consiglio, che recentemente non ha perso occasione di scherzare, facendo l’ennesima gaffe, ancora una volta, su una questione serissima. La battuta dell’altro giorno di Silvio Berlusconi, che ha dato del “bell’abbronzato” ad Obama, non è solo il sintomo della scarsa sensibilità o della pochezza di chi ci governa, ma è l’ulteriore ennesima prova del fatto che la questione razziale, è ancora presente non solo in chi purtroppo la cavalca apertamente, ma anche nel subconscio dei molti, che dichiarano di non aver niente a che fare con questa questione. La realtà è che ancora adesso si può venir giudicati ( e discriminati) non per quello che si fa, per quello che si è come persona e per i valori che si portano dentro, ma per il proprio aspetto esteriore, per il colore della propria pelle, la propria etnia, la provenienza geografica, e così via. E’ scontato? Se è così, se questo è il sentir comune, permettetemi, è deprimente. Secoli di Storia e di parole, macchiate di sangue, per ottenere diritti ed uguaglianza, buttate nel cesso.
Certo, in molti casi, il razzismo ora è spesso solo un pretesto per continuare a sfruttare i più deboli. Perché poi, quando c’è da reclutare manovalanza a basso costo, per tirare su un muro, costruire una strada, fare lavori pesanti nei campi o assistere un anziano, allora il problema razziale passa in secondo ordine. Sempre a patto di ricordarlo al momento in cui si deve rinnovare un permesso di soggiorno, fare un ricongiungimento familiare, inscrivere un bambino in una scuola, versare i contributi, concedere il voto.

L’hanno già detto in molti. Scrittori, biologi, paleontologi, antropologi, evoluzionisti, genetisti. Ma vale la pena ricordarlo. Discendiamo tutti dalla stessa specie. E l’origine dell’uomo è in Africa. È li che qualche centinaia di migliaia di anni fa, vagando per le savane, abbiamo iniziato a camminare su due zampe e ad imparare ad utilizzare gli utensili. In altre parole, che vi piaccia o no, siamo tutti Africani.

Paolo Mattana, 9 Novembre 2008

Inserito il 09/11/2008 da Paolo Mattana | ci sono 2 commenti

A voi la parola

Paolo il tuo post, sopratutto nell’ultima parte, mi ha fatto venire in mente questa canzione degli Almamegretta, direi che ci sta…


Figli di Annibale


Africa, Africa, Africa, Africa, Africa …


Annibale, Annibale, grande generale nero (2x)
Con una schiera di elefanti attraversasti le alpi e ne uscisti tutto intero
A quei tempi gli europei non riuscivano a passarle neanche a piedi
Ma tu Annibale grande generale nero tu le passasti con un mare dl elefanti
Lo sapete guanto sono grossi e lenti gli elefanti? (2x)
Eppure Annibale gli fece passare le alpi con novantamila uomini africani
Annibale sconfisse i romani resto in italia da padrone per quindici o vent’anni


Ecco perché molti italiani hanno la pelle scura
Ecco perché molti italiani hanno i capelli scuri
Ecco perché molti italiani hanno gli occhi scuri
Ecco perché molti italiani hanno la pelle scura


Un po’ del sangue di Annibale e rimasto a tutti quanti nelle vene (2x)
Nessuno può dirmi stai dicendo una menzogna (2x)
Se conosci la tua storia sai da dove viene il colore del sangue
che ti scorre nelle vene (2x)


Durante la guerra pochi afroamericani riempirono l’Europa di bambini neri
Cosa credete potessero mai fare in venti anni di dominio militare?
Un’armata dl africani in Italia meridionale (2x)


Ecco perché, ecco perché, ecco perché, ecco perché
Noi siamo figli di Annibale
Noi siamo tutti quanti, figli di Annibale
capelli neri
figli di Annibale
la pelle scura
figli di Annibale
con gli occhi scuri
figli di Annibale
Meridionali,
figli dl Annibale,
sangue mediterraneo,
figli dl Annibale,
sangue mediterraneo,
figli dl Annibale.


Figli dl Annibale,
sangue di Africa (3x)


Africa, Africa, Africa, Africa, Africa …

scritto da carla · 10 novembre 2008, 12:04 · #

Per fortuna le cose cambiano, grazie all’integrazione spontanea che sta avvenendo nelle scuole, non ad opera dei genitori, ma dei bambini. Alessandro, sei anni, indicandomi sul campo di calcio dove si allena il suo amico Mustafà nero come un cioccolatino fondente, ha detto con la massima naturalezza “Quello coi pantaloncini azzurri”. Ci mandiamo pure Silvio in “prima”?

scritto da Leila Mascano · 10 novembre 2008, 22:26 · #

Aiuto Textile

Per non essere filtrati dal software antispam, evitare di scrivere tutto maiuscolo.
I commenti offensivi o pubblicitari non saranno pubblicati.