Deprecated: Function set_magic_quotes_runtime() is deprecated in /home/robinedi/public_html/blog/textpattern/lib/txplib_db.php on line 14
Poche Chiacchiere: La sindrome di Klinefelter

La sindrome di Klinefelter

Napoli, la polizia
si avventò nella corsia
di un reparto di ostetricia
e con furia pontificia

trattò come una bandita
una donna appena uscita
dalla sala operatoria.
Con un’aria inquisitoria

l’hanno a lungo interrogata
benché mezza addoramentata:
“Ci risulta che hai abortito…
Chi è il papà? Hai un marito

o sei sola come un cane?
Dopo quante settimane
il dottore ti operò?
Eri in tempo oppure no?

Il tuo atto criminale
fu legal od illegale?
Questi medici assassini
ti hanno chieso dei quattrini?”

E fu il feto sequestrato
come corpo del reato.
Un’azione vergognosa,
un’offesa clamorosa,

un attacco in grande stile
alla scelta femminile,
responsabili Ferrara
e del Papa la cagnara.

Era tutto regolare:
la tempistica, le tare
di quel feto, nonché il dramma
che angustiava quella mamma.

L’amniocentesi ha trovato
che quel feto era malato
di Klinefelter, un malanno
che comporta grave danno

al bambino che verrà.
Ma Ferrara non ci sta.
“Quella sindrome ce l’ho
ed un test affronterò

per averna la conferma, – ha annunciato il pachiderma – è un’anomalia ormonale,
ma ti dà vita normale

e al malato nulla toglie,
neanche il fatto d’aver moglie.
Se quel male mi colpì
e io, normale, sono qui,

quella donna è un’assassina
e lo è la Medicina!”
Scorriam l’enciclopedia:
Klinefelter. Malattia

causa di minicoglioni,
mastodontici tettoni,
di problemi gravi al cuore.
Può far scemo il portatore,

di un eunuco dar l’aspetto.
Dopo aver ben bene letto
e guardato il bellimbusto,
quella donna ha visto giusto

nel decider d’abortire:
meglio assai che partorire
un bambino alla Ferrara,
l’ateo che porta la tiara.

Aborti - Vignetta di Sergio Calderale

Inserito il 17/02/2008 da Carlo Cornaglia | ci sono 6 commenti

A voi la parola

Stai scherzando vero?
1 maschio su 500 ne è affetto e la maggior parte nemmeno scopre di avercela.

Trovi divertente che abbiano ucciso un bambino perchè sarebbe stato leggermente diverso?

Perchè non provi a spiegarlo ai 60000 e passa malati in italia che non meritavano di nascere?

Roba da pazzi, anzi da intellettuali di sinistra (leggasi stupidi con la patente)

scritto da Thomas · 24 febbraio 2008, 23:31 · #

Io, intellettuale di sinistra, stupido con patente, ho inteso ironizzare 1)sulla “ingiusta Giustizia spettacolo” tante volte deprecata dagli intelligenti di destra, 2)su un noto, grosso provocatore di grande e conclamata intelligenza, nonché difendere una donna che ha agito secondo legge e che è stata gravemente offesa in un momento di particolare debolezza fisica e psicologica.
In linea generale non sono favorevole all’aborto, che non ritengo comunque un omicidio e che può essere accettato in particolari gravi condizioni, stabilite per legge.
Penso che l’aborto non sia in ogni caso un sistema di contraccezione accettabile. Mi piacerebbe che chi dall’alto di una cattedra tuona contro l’aborto si impegnasse a promuovere ogni sistema di contraccezione possibile (d’altra parte i Papa boys hanno perfettamente imparato la differenza fra il dire e il fare, visto che fanno grande uso di preservativi, contro la volontà del Papa).

scritto da Carlo Cornaglia · 26 febbraio 2008, 11:27 · #

No, Thomas, non ci siamo. Puoi dire che le idee sono stupide, ma non puoi dare dello stupido a qualcuno perché non la pensa come te. Si possono e si debbono attaccare le idee se non si trovano giuste, ,ma le persone mai, altrimenti arriviamo ai regimi totalitari, e lanciamo Cornaglia dall’aereo, così ci liberiamo di tanti c…stupidi e di sinistra ( secondo te ).Ti ricordo che la satira è il più civile sistema di contestazione, da Catullo, Giovenale, a Pasquino e via discorrendo, e che tutti hanno diritto al rispetto e a vivere in un mondo dove chiunque può pensare quel che gli pare, e dirlo, e nessuno gli darà dello str…di destra, di sinistra o del centro che sia.

scritto da Leila Mascano · 26 febbraio 2008, 14:14 · #

Se posso inserire un commento stupidamente “buonista” o conciliatore, ritengo che a Thomas non fosse chiaro il contenuto della “poesia” di Cornaglia. Ci sta anche, che in un contesto così delicato, uno possa equivocare su un argomento che (messo in versi, anche se con indubbio talento) per forza di cose viene “scarnificato” e privato dei distinguo che in un discorso in prosa, e più esteso, possono venire recepiti meglio. Inviterei Thomas a leggere la risposta (che credo chiarificatrice) di Cornaglia e, se vuole, proseguire un dibattito civile.
Dal canto mio ritengo che questo argomento sia estremamente delicato e si presti molto facilmente a equivoci.
Non è una critica a Cornaglia per aver usato la sua espressività in versi, dico solo che mentre su Mastella una satira in rima si comprende a prima lettura, quando si tratta di un problema come l’aborto, la comunicazione diviene alquanto più difficile.
La risposta di Carlo la trovo, direi, completa e inequivocabile, rispetto alla poesia, e ritengo non sia una risposta “di sinistra” o di “destra” ma semplicemente quella di un uomo intelligente.

scritto da glauco cartocci · 26 febbraio 2008, 16:20 · #

Quello che ritengo non accettabile è lo spunto dal quale ha avuto origine l’invasata campagna di Ferrara, e cioè la moratoria dell’ONU sulla pena di morte. Ma questa è la parte civile e politica della questione.
Invece Cornaglia fa satira, per cui tutto è lecito. Il componimento in versi, ammesso che ne avesse bisogno, era già sufficientemente articolato e comprensibile. Poi è chiaro che la satira chiama l’iperbole, altrimenti l’effetto comico come si potrebbe raggiungere?
Tra l’altro se ricordate, Woody Allen, mi sembra, ha detto che la comicità non è altro che “tragedia + tempo”. Per cui nessuno venga qui a fare la morale all’artista, già rimproverarono a Shakespeare la pazzia, solo perché l’Amleto (forse) era pazzo.
Per carità, non scherziamo.
L’indipendenza morale dell’artista deve essere data per scontata.

scritto da Armando · 26 febbraio 2008, 22:46 · #

Forse può essere utile per avere un’idea più precisa a chi non l’aveva (come me). Certi metodi sono comunque allucinanti, diretti verso una donna in stato di prostrazione psicologica…
http://it.wikipedia.org/wiki/Sindrome_di_Klinefelter

scritto da maurizio · 29 marzo 2008, 12:51 · #

Aiuto Textile

Per non essere filtrati dal software antispam, evitare di scrivere tutto maiuscolo.
I commenti offensivi o pubblicitari non saranno pubblicati.