Deprecated: Function set_magic_quotes_runtime() is deprecated in /home/robinedi/public_html/blog/textpattern/lib/txplib_db.php on line 14
Poche Chiacchiere: Il Concordato

Il Concordato

Si festeggia il Concordato,
un contratto scellerato
fra Benito, un dittatore,
e di Cristo un successore,

rinnovato da Bettino,
socialista meneghino,
col pontefice polacco.
Per l’Italia eterno smacco,

per i laici un quarantotto,
un miscuglio galeotto
di prelati sopra un cocchio
e politici in ginocchio,

di trionfanti cardinali
e d’ipocriti immorali,
di raggianti sacerdoti
e di cercator di voti

e di légittimazione
in nom della religione.
Tutto è pronto per la festa
per lo Stato più funesta,

per la Chiesa più trionfale.
Si ripete il rituale:
sventolare di bandiere
e politici che a schiere

fanno inchini deferenti
ai plagiari delle menti,
fra un bisbiglio e una tartina,
un ossequio e una moina,

una porpora e un contrito,
dal potere inebetito,
che politico si dice
ma è, in realtà, una meretrice

che professa in modo scaltro.
Uno strappo dopo l’altro:
l’assistita procreazione,
la battaglia dell’embrione,

il divieto di morire,
il dovere di soffrire,
la contraccezion vietata,
i quattrin per la privata,

il no ad un divorzio lesto,
il no ad un contratto onesto
per le infam coppie di fatto,
il no pure al gran misfatto

della Ru quattro otto sei,
l’anatema contro i gay,
no all’usar le staminali
per curar mali mortali,

santa messa in Parlamento,
marcia indietro, è ormai il momento,
sull’aborto ch’è nazista…
E’ lunghissima la lista

di gravissimi peccati
che oramai sono reati.
Non c’è religion di Stato,
ma assai presto il magistrato

cederà il suo posto al prete.
Via alle leggi ormai obsolete,
varran i Comandamenti
per credenti e non credenti:

non far quello, non far questo.
Ogni sera sarà lesto
ad entrare Benedetto
santamente nel tuo letto

e in nom della religione
a te togliere il goldone
e la pillola a tua moglie:
non si scopa senza doglie.

Ci è sembrato nel passato
un sopruso il Concordato,
ma oggigiorno è molto peggio
e l’ignobile carteggio

che ha azzerato Porta Pia
ci fa quasi nostalgia.
Da ottant’anni siamo schiavi
di pontefici e conclavi,

ma con Papa Benedetto
dell’orrore è giunta al tetto
la Nazion berlusconiana:
è colonia vaticana.

Inserito il 14/02/2009 da Carlo Cornaglia | ci sono 2 commenti

A voi la parola

complimenti.. leggo spesso le sue poesie e le trovo molto interessanti..

scritto da Giulio · 14 febbraio 2009, 17:09 · #

Ho scoperto per caso…
L’11 febbraio 1929 il cardinale Gasparri (!) e il “cavaliere” (!) Benito Mussolini firmarono il Concordato Stato italiano e Chiesa cattolica.
...Corsi e ricorsi storici?..
Ciao, Anna

scritto da Annamaria Gengaro · 16 febbraio 2009, 18:40 · #

Aiuto Textile

Per non essere filtrati dal software antispam, evitare di scrivere tutto maiuscolo.
I commenti offensivi o pubblicitari non saranno pubblicati.