Deprecated: Function set_magic_quotes_runtime() is deprecated in /home/robinedi/public_html/blog/textpattern/lib/txplib_db.php on line 14
Poche Chiacchiere: Il capopopolo

Il capopopolo

Da regina dei salotti
a fascista da cazzotti,
da affettuosa e dolce mamma
a guerriera della fiamma.

Lady di filo spinato,
prima donna candidato
presidente del Consiglio,
zazzera rosso vermiglio,

sta per prender la parola.
Un annunciator si sgola:
“A voi l’uomo del partito!”
Esordisce col ruggito

l’assai ben rifatta gnocca:
“Lotterem bava alla bocca
da partito di incazzati:
calci in culo agli immigrati,

calci in culo a Bassolino,
incapace netturbino!
Capopopolo sarò
e l’Italia ridarò,

con il voto, agli italiani.
Vittoriosa, l’indomani
fò un governo tutte donne.
Fra di loro due colonne:

la Moratti e la Ferrari.
Vinceranno anche i compari,
sia Storace, borgomastro,
che Buontempo, nuovo astro

del governo provinciale.
Ho un programma eccezionale…”
Santanché, cosa promette?
“Il governo con le tette

farà tutto in dieci dì.
Le riassumo l’abicì:
il fiscal federalismo,
la scomparsa del buonismo

per cacciare gli immigrati,
più potere e soldi dati
agli amati poliziotti,
mutui a costi più ridotti

dallo Sato garantiti,
debiti restituiti,
grazie ai bot, semestralmente,
saldi settimanalmente

in aiuto agli sfigati,
carburanti detassati…”
Mentre nel programma avanza
lesta arriva un’ambulanza

con sirena e lampeggiante
e la rossa vaneggiante
viene, ahimé, portata via.
Nell’attacco di follia

grida forte al conducente:
“Gira a destra, deficiente!”
Con la Destra al tre per cento
Santanché sparì nel vento.

Inserito il 18/03/2008 da Carlo Cornaglia | nessun commento

A voi la parola

Aiuto Textile

Per non essere filtrati dal software antispam, evitare di scrivere tutto maiuscolo.
I commenti offensivi o pubblicitari non saranno pubblicati.