Deprecated: Function set_magic_quotes_runtime() is deprecated in /home/robinedi/public_html/blog/textpattern/lib/txplib_db.php on line 14
Poche Chiacchiere: Gossip, gossip, fortissimamente gossip

Gossip, gossip, fortissimamente gossip

La politica attualmente
fa incazzar molto la gente
soprattutto perché, ahimé,
più la cerchi e più non c’è.

I politici ci sono,
della voce senti il suono,
in tivù vedi la faccia
ma purtroppo non v’è traccia

di un moral ragionamento,
di un cervello in movimento,
di dottrina, di visione,
di intelletto, di ragione.

Son scalate sugli specchi,
contumelie, battibecchi,
le cazzate più assortite,
le più rapide smentite.

Ma allor che ci stanno a fare?
Con il gossip fan le gare:
coming out, pettegolezzi,
smancerie, impicci, vezzi,

infantil traumi, storielle,
fobie, scherzi, speranzielle,
delusioni, desideri,
sentimenti mai sinceri.

Sgarbi, ormai senza quattrini,
dappertutto ha dei bambini.
Con la sua Titti, Brunetta
sta arredando una casetta.

Pare che la Finocchiaro,
dell’opposizione il faro,
dica d’indossar gli slip
mentre le colleghe vip

usan tutte il perizoma.
Alemanno, re di Roma,
mise in giro questa voce:
che la sua celtica croce

ce l’ha al collo pur Cossiga.
Matteoli, con gran sfiga,
da un ostil riccio di mare
s’è lasciato intossicare.

Paola Concia a tutti spiega
che la brama una collega.
L’onorevole Bocchino
burla come un birichino

i novelli deputati
alla Camera approdati.
Berlusconi dimagrì
quattro chili in pochi dì.

Bondi non paventa più
che l’aereo cada giù
dopo i corsi antipaura.
Mussolini con gran cura

spiega che fu molestata
da teenager camerata.
La Meloni, extabagista,
fu da giovane barista.

Bassolino addirittura
ha sbagliato la tintura
del suo giovanil capello.
La Brambilla ha un somarello

che se andare via la sente
raglia fragorosamente.
D’Urso Barbara in passato
ha con Villari flirtato.

Il D’Alema che sogghigna
impiantar vuole una vigna.
Sono gossip debolucci
confrontati con i crucci

dell’amore fra Chantal,
dermatologa fatal,
e il ministro itinerante
ch’è degli Esteri il gigante.

“Sì, Frattini è il mio moroso,
all’antica, rispettoso.
Sì, è scoccata una scintilla
e ad entrambi il cuor fibrilla

di un amore appassionato!”,
recitò un comunicato
di una storica agenzia,
alla quale dette il via

l’elegante siciliana.
Ma durò poco il nirvana
fra Chantal ed il suo vip
poiché è già finito il trip.

Fonti agli Esteri vicine
dan l’amor giunto alla fine,
ma ci spiegan che successe
non con un sms,

come dicono i maligni
sol perché la gente ghigni,
ma con molta civiltà.
“Iniziò sei mesi fa

sui giornal con bulimia,
ma non con anoressia
è finita a questo punto!”
Segue un bollettin congiunto

di Frattini e di Chantal
sul tristissimo final.
Aristotele, Platone,
Charles De Gaulle, Napoleone?

Con la nostra sfiga eterna
Berlusconi ci sgoverna
e sol gossip ci propina
la politica in rovina.
Nota. Questo scherzo è stato ispirato da un articolo di Filippo Ceccarelli, che ringrazio, su la Repubblica del 4 febbraio 2009
Vignetta di Frator

Inserito il 07/02/2009 da Carlo Cornaglia | ci sono 4 commenti

A voi la parola

Che sconforto.
Mi crede se le dico che mi verrebbe da piangere per la frustrazione?


Il culmine è stato l’orrendo e abominevole comunicato di Berlusconi su Eluana Englaro, che a sua detta può ancora avere figli…


Ma perché devo essere io a vergognarmi, quando dovrebbero farlo loro?

scritto da Dario · 7 febbraio 2009, 21:57 · #

Però fanno di tutto per stornare la gente da problemi gravissimi che riguardano tutti noi, tirando fuori le grandi questioni di principio col singolo esempio. Per me il vero problema non è quello di dare finalmente pace ad Eluana, ma quello di farlo senza che lei possa provare sofferenza. In quanto non sappiamo se la vita vegetativa esclude anche ogni possibile sofferenza. Paradossalmente, far morire Eluana in modo sicuramente INDOLORE con un mezzo ESTERNO sarebbe considerato omicidio, farlo facendole mancare acqua e cibo potrebbe alla fine essere considerato legalmente giusto. Un bel ginepraio, non c‘è che dire.

scritto da maurizio · 8 febbraio 2009, 11:38 · #

La cultura è una sciagura
più che altro una iattura
un libro sullo scaffale
è tutto quel che vale.


I miti sono cambiati
ora vanno i maleducati
finanzieri del quartierino
con il cervello malandrino.


Quelli del grande fratello
valgono meno di un ombrello
ma appaiono in televisione
e sono visti come Adone.


E che dire di Luxuria
per gli occhi una goduria
nell’isola dei famosi
si è beccata una lordosi


a forza di sentenziare
e l’animo altrui giudicare
è diventata un’eroina
e si veste da regina.


La sinistra si è spaccata
per sta tipa spregiudicata
il Manifesto e Liberazione
sono scesi a singolar tenzone.


Sansonetti il suo paladino
ha lottato come un mastino
la Rangeri l’avversava
fino a farsi scendere la bava,


ora il primo ha perso il posto
anche se era fumo d’arrosto
la seconda continua beata
e dimentica la bravata.


C’è chi siede in poltrona
e legge il pensiero di Corona
quello che ritraeva la Berlusconi
e intascava i milioni.


C’è chi preferisce il divano
e guarda le imprese di Albano
uno che i gay non ama
e a malapena sa chi è Obama.


Tutti vogliono sapere
se Fede è un biscazziere
quante donne ha avuto
o se di Silvio è il mantenuto,


di cosa fa la Ferilli
e quando gioca con i birilli
oppure se a Francesco Totti
gli piacciono i biscotti.


Il gossip va di moda
anche se nessun lo loda
ma delle corna si vuol sapere
forse per imparare un mestiere.


L’Italia va a male
ma noi abbiamo la Barale
che ci racconta il vissuto
parlando dall’imbuto.


L’economia è quasi morta,
tranquilli c’è porta a porta
che ti cambia la realtà
e inneggia al nuovo podestà.


Le aziende chiudono i battenti
e noi serriamo i denti
guardando il teatrino
che fa il burattino,


quello di Arcore s’intende
che qui ha messo le tende
con i suoi frizzi e lazzi
ci rende tutti pazzi.


“Viva la faccia de chi cià i quadrini
che ponno sfeghetà li servitori
con le chiappe tramezz’ a sti cuscini”
e con il Belli saluto lor signori.


Stame bin, Carlin.

scritto da Frator · 8 febbraio 2009, 14:35 · #

“C‘è qualcun che mi comprenda?”
disse l’accorata Brenda,
“troppi fatti ho conosciuto,
dei politici ho il saluto;
di me è innamorato pazzo
pure il ben noto Marrazzo!”.
Ma nessun gli dié la scorta,
e la vita sua fu corta.
Questa vita è TRANSitoria,
non finisce qui la storia!

scritto da maurizio · 24 novembre 2009, 11:21 · #

Aiuto Textile

Per non essere filtrati dal software antispam, evitare di scrivere tutto maiuscolo.
I commenti offensivi o pubblicitari non saranno pubblicati.