Deprecated: Function set_magic_quotes_runtime() is deprecated in /home/robinedi/public_html/blog/textpattern/lib/txplib_db.php on line 14
Poche Chiacchiere: Carlo Cornaglia

Metti una sera a cena

L’anfitrione è il giudice Mazzella
che ospita il sodal Napolitano,
il Cavaliere, ahimé, senza donzella,
Gianni Letta con Angelino Alfano,

Donato Bruno con Carlo Vizzini,
i presidenti di due Commissioni.
Pensare mal non è da birichini,
il giudice Mazzella ci perdoni,

visto che fra tre mesi solamente
la Consulta è chiamata a sentenziare
su quel famoso lodo che consente
a Silvio Berlusconi di evitare

Continua  »

Inserito il 2.07.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 60 commenti

Domande senza risposta

Son diventate le intercettazioni
un’ossessione, un’ansia, una fobia
per il caimano Silvio Berlusconi
che fa una legge per spazzarle via.

Ne avranno gran vantaggi i delinquenti,
non potran lavorare i magistrati,
ma i politici, anche i più fetenti,
potranno dir cazzate indisturbati.

A Capodanno dell’ottantasette
ad Arcore fan festa tre messeri.
Verso l’ora fatal van le lancette
e con Craxi e Fidel Confalonieri

Continua  »

Inserito il 11.06.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 12 commenti

Il plebiscito

Fra una menzogna e l’altra il Cavaliere
s’immaginava un grande plebiscito
che lo legittimasse nel potere
facendone un onesto all’infinito,

nonostante le tante marachelle.
Nella veste di supersondaggista
ha preannunciato: per il Pdl
del quaranta per cento la conquista,

portato, nei momenti d’euforia,
oltre la soglia del quarantatre
e, forse con un po’ di egolatria,
di preferenze un record pur per sé.

Continua  »

Inserito il 9.06.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 3 commenti

Berlusconistan

Il coro dei giornali à l’étranger
è stonato poiché non han capito
com’è fatta l’Italia del premier.
Scrive il Financial Times: “Non è Benito

ch’era ai suoi tempi un dittatore serio,
ma è un gran pericolo per la Nazione
e per tutti un esempio deleterio
con le squadracce di starlette tettone…”

Per El Pais il clima è tale quale
a quel del basso impero agonizzante
e del premier l’impunita morale
rivela un’escalation inquietante.

Continua  »

Inserito il 5.06.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 2 commenti

F.A.R.D., Facci Almeno Ridere, Duce

Visto che il blog si è rivitalizzato da quando non invio più post mentre prima la partecipazione era scarsa, sarebbe meglio continuare a tacere, ma stasera faccio un’eccezione…

Per Silvio sono attrezzi del potere
finzioni, trucchi, maschere, artifici
coi qual d’essere in forma dar da bere.
Sfondi intriganti, splendide cornici,

obiettivi velati, marchingegni,
fotomontaggi, strane inquadrature,
cuscini, drappi, lampade, congegni
per simular fasulle abbronzature…

Continua  »

Inserito il 23.05.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 10 commenti

Dario, segretario precario

Ora tocca a Franceschini
far la guida di diessini
ed eterni genuflessi.
Il partito è in catalessi

ed il nuovo segreDario
ne sarà il dottor precario.
Oggi sembra un bravo figlio,
di Veltroni men coniglio

anche se n’è stato il vice.
A sentir cosa ne dice
la crème della maggioranza
c’è nell’aria una fragranza,

Continua  »

Inserito il 25.02.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 38 commenti

Pace all'anima sua

Con Veltroni segretario
un successo leggendario
in un anno o giù di lì
conseguì questo Pd

che ha perduto proprio tutto:
il governo al suo debutto,
Roma, santa capitale
e la sfida regionale

nell’Abruzzo, nel Friuli
e in Sardegna. Cinque culi
ci hanno fatto in cinque volte
e son veramente molte.

Continua  »

Inserito il 22.02.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 3 commenti

Bobo: "Guerra agli stupri!"

La sinistra non c’è più,
ma gli stupri, guarda tu,
pur con Silvio ch’è al governo,
con ministro dell’Interno

l’ineffabile Maroni,
sembran essere milioni.
Pur col sindaco Alemanno,
che col ringhio e con l’azzanno

ha spacciato sicurezza
come un pusher con destrezza
va spacciando la sua dose,
pur con ronde inoperose

Continua  »

Inserito il 19.02.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 2 commenti

Testamento biologico

Volontà di fine-vita,
è ormai persa la partita.
Si può fare il testamento,
ma è totale il cedimento

al volere della Chiesa,
didielle ch’è una resa,
una frode farisaica,
capitolazione laica.

Ecco cosa ci propina:
“Mai staccar nessuna spina.
Dover d’alimentazione,
in qualunque condizione

Continua  »

Inserito il 16.02.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 3 commenti

Il Concordato

Si festeggia il Concordato,
un contratto scellerato
fra Benito, un dittatore,
e di Cristo un successore,

rinnovato da Bettino,
socialista meneghino,
col pontefice polacco.
Per l’Italia eterno smacco,

per i laici un quarantotto,
un miscuglio galeotto
di prelati sopra un cocchio
e politici in ginocchio,

Continua  »

Inserito il 14.02.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 2 commenti

Berlusconi Benito, Fidel, Francisco, Maria

Che sia l’Unto del Signore
Berlusconi un dittatore
sono in molti ormai a pensarlo,
ma li rode un altro tarlo:

“Ha un modello il Cavaliere?”
Il suo vecchio gazzettiere,
ora un ex, Paolo Guzzanti
lo presenta a tutti quanti

come Kim Sung coreano,
ma va Soru più lontano
a Caligola arrivando.
Pur Di Pietro non è blando

Continua  »

Inserito il 11.02.09 da Carlo Cornaglia | c'è 1 commento

Gossip, gossip, fortissimamente gossip

La politica attualmente
fa incazzar molto la gente
soprattutto perché, ahimé,
più la cerchi e più non c’è.

I politici ci sono,
della voce senti il suono,
in tivù vedi la faccia
ma purtroppo non v’è traccia

di un moral ragionamento,
di un cervello in movimento,
di dottrina, di visione,
di intelletto, di ragione.

Continua  »

Inserito il 7.02.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 4 commenti

Angola batte Italia

Quanto ad intercettazioni
par che Silvio Berlusconi
abbia alfin cambiato idea,
ma purtroppo la nomea

d’esser subdolo ed infido
fin da quando uscì dal nido
è del tutto confermata.
E’ una finta ben studiata,

per la gioia dei cretini,
di quel Nicolò Ghedini
ch’è il real guardasigilli,
l’uomo che studia i cavilli

Continua  »

Inserito il 4.02.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 2 commenti

Benedetto Lefebvre

Benvenuti lefebvriani!
Quattro similtalebani
anni fa scomunicati
sono stati perdonati

e ritornan sotto il tetto,
grazie a Papa Benedetto.
Li cacciò vent’anni fa
dalla cattolicità

per dissidi a tutto spiano
sul Concilio Vaticano
di Giovanni ventitré
che a Lefebvre non piacque, ahimé.

Continua  »

Inserito il 30.01.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 2 commenti

Il paese del Mulino bianco

Fino a pochi mesi fa
dalla criminalità
la nazion era distrutta:
“La sinistra fa combutta

con le bande di immigrati
e vediamo i risultati:
son gli stupri in grave aumento.
Ma con noi cambierà il vento:

operando con fermezza
ridaremo sicurezza,
le ragazze ovunque andranno,
nella Roma di Alemanno,

Continua  »

Inserito il 29.01.09 da Carlo Cornaglia | ci sono 2 commenti