Deprecated: Function set_magic_quotes_runtime() is deprecated in /home/robinedi/public_html/blog/textpattern/lib/txplib_db.php on line 14
Poche Chiacchiere: Ambulanza nazionale

Ambulanza nazionale

La chiamavan Radiobelva
quando un dì Gustavo Selva
dirigeva il suo Tg,
democristo o giù di lì.

La Dc poi finì male
e Alleanza nazionale
ospitò il prode Gustavo.
Dello schermo ancora schiavo,

invitato ad un talk show,
tutta Roma attraversò,
da malato, in ambulanza
perché nella circostanza

il suo centro era bloccato
per Bush, ospite di Stato.
“Vecchio trucco da cronista – si vantò nell’intervista –

basta fingere un malore…”
Ma a un anziano senatore
certe cose son precluse.
Si dimise, con le scuse:

“Ho sbagliato e me ne pento:
per il ben del Parlamento,
per rispetto agli elettori,
dalle palle vado fuori.”

Passa un mese ed il Senato
viene in aula convocato
per votar le dimissioni.
“Fu per le fibrillazioni

che ho chiamato l’ambulanza,
perché in quella circostanza
il taxì non arrivava
ed il cuor mi palpitava

impetuosamente assai.
E a La7 mi trovai…
I miei fan voglion che resti
e poi per essere onesti

non potrei lasciare soli
Fini, Silvio e Calderoli
a lottar contro l’Unione.
Di qui la mia decisione:

nel dimettermi ho scherzato,
resterò con voi al Senato!”
Ma non vanno tutte storte.
Per fortuna l’Alta Corte

ci dà modo di reagire:
“Vaffanculo si può dire…”
Lo diciam di tutto cuore:
“Vaffanculo, senatore!”

Inserito il 18/07/2007 da Carlo Cornaglia | ci sono 2 commenti

A voi la parola

Bellissima, ed il finale ancora molto piú chiaro e genuino. Mi associo.

scritto da Antonio Maria Logani · 6 settembre 2007, 12:47 · #

Eh eh… Bellissima :-)

NM

scritto da Nevio · 20 settembre 2007, 23:13 · #

Aiuto Textile

Per non essere filtrati dal software antispam, evitare di scrivere tutto maiuscolo.
I commenti offensivi o pubblicitari non saranno pubblicati.